Interview with Muslim Sisters Sondos Shalabi


D: Come si chiama?

R: Sondos Shalabi.

D: Da quanto tempo è membro delle Sorelle Musulmane?

R: Da quando avevo 16 anni.

D: Attraverso la tua famiglia o è stata una decisione personale?

R: Principalmente attraverso la mia famiglia perché è una delle leader nella Fratellanza da molto tempo, così sono cresciuta in un contesto in cui l’educazione dei miei genitori s’incentrava sui valori della Fratellanza, che includono quelli della religione e del senso della famiglia … Quando ero bambina ero veramente interessata a questo tipo di scuola di pensiero, una volta diventata più grande ne sono rimasta sempre più coinvolta.

D: Cosa fanno effettivamente i FM nella società? Come la migliorano? Quali sono gli obiettivi?

R: La Fratellanza è un movimento sociale, economico e religioso. Svolge molte attività di aiuto sociale, di beneficenza … come fornire prestazioni mediche a chi non può permettersele attraverso ospedali mobili adibiti a questo: vengono fatte molte spedizioni e consegne per offrire medicinali a prezzi inferiori alle persone meno privilegiate, e molte altre attività di beneficenza … I FM si rivolgono alla Fratellanza nel suo insieme, sensibilizzandola per i problemi dentro la società; ma i loro fini sono indirizzati non solo ai propri membri, ma a tutti gli egiziani, in particolar modo dopo la rivoluzione, perché tutto è diventato più libero e ora anche i FM possono operare liberamente nella società. Hanno i loro servizi di carità regolarmente registrati, la gente sa che le persone che forniscono tali servizi sono della Fratellanza.

D: Come è la reazione delle persone che non conoscono il FM quando questi offrono i loro servizi?

 R: I FM traggono la maggior parte del loro supporto dai programmi di sensibilizzazione sociale rivolti alla società, per cui i poveri sono ben lieti di ricevere questi servizi, perché il governo non li forniva. In un certo modo i FM erano una sorta di organizzazione sociale civile che cercava di alleviare i problemi che erano causati da un governo corrotto. Le persone comuni hanno bisogno di un aiuto, e sono sempre contente di riceverne.

D: Qual è la differenza tra i FM, i salafiti e i Giovani Musulmani?

R: Penso che ci sia una differenza enorme tra FM e salafiti, entrambi hanno riferimenti islamici, ma la Fratellanza è più pratica, ovviamente sempre nel rispetto dei principi della religione e del Corano; i salafiti sono più teorici, leggono più di quanto fanno, sono più interessati a riunirsi e alle discussioni teologiche più che fare qualcosa di pratico. C’è una differenza pratica di metodo tra i FM e i salafiti.

D: Pensa che i salafiti sono molto più vicini al filosofo persiano Al Ghazzali pensatore musulmano del XI secolo?

R: Sono più vicini al Wahhabismo dell’Arabia Saudita, molti gruppi salafiti egiziani sono finanziati dai sauditi.

D: Pensa che la Fratellanza sia più vicina alla tecnologia e alla modernità rispetto al salafiti?

R: I FM hanno un sito ufficiale dal 2005, così come hanno blog, Facebook e Twitter, ma anche i salafiti sono attivi su ​​internet … sebbene abbiamo scuole diverse di pensiero.

D: C’è qualche gruppo nella società occidentale paragonabile ai FM? L’Opus Dei per esempio?

R: Non conosco l’Opus Dei e non so di altri movimenti nel cristianesimo simili ai FM. Possiamo dire che i FM sono conservatori, mirano e si fondano sui valori e principi della famiglia tradizionale, siamo pro-famiglia e enfatizziamo quest’aspetto, siamo contro il fenomeno degli omosessuali. Probabilmente ci sono similitudini con i  tipici gruppi conservatori occidentali.

D: Come la Chiesa italiana?

A: Esattamente. Dentro ogni società esistono diversi movimenti religioni, anche all’interno del mondo musulmano. Per esempio il movimento religioso in Turchia è diverso da quello egiziano. La Turchia è semplicemente religiosa, li ci si limita a predicare e a dare lezioni di religione, senza impegni in politica, qui in Egitto i FM sono coinvolti in politica.

D: Ma Erdogan, il primo ministro turco, non ha un partito religioso che lo appoggia?

R: Sì, però voglio dire che il suo partito non è legato ad alcun movimento religioso. Lo stesso accade negli Usa dove ci sono i repubblicani, che sono dei conservatori e sostengono i religiosi tradizionalisti e viceversa, ma ad ogni modo vi è separazione, tra i partiti politici e i gruppi conservatori. Anche qui vogliamo fare lo stesso, una struttura organizzativa separata, un partito politico che sosterrà le opinioni della gente conservatrice.

D: Qual è il suo punto di vista sulla rivoluzione, ha partecipato? Come vede la società prima e dopo la rivoluzione? Cosa è cambiato?

R: Certamente abbiamo partecipato alla rivoluzione, il 25 gennaio ero a Tahrir con tutta la mia famiglia, perché era fondamentale prendere parte a una protesta che chiedeva riforme politiche ed economiche, perché stavamo vivendo sotto un regime dittatoriale che ha corrotto tutti i campi della vita in Egitto; era un dovere per tutti gli egiziani uscire e far sentire la loro voce di protesta contro quel regime.

D: Quale è stata l’esperienza in piazza Tahrir?

R: Siamo stati i primi dimostranti a raggiungere la piazza il 25 gennaio, ero con mia madre e altri amici. È stato molto difficile, perché la sicurezza faceva cordoni per impedire alle persone di andare a Tahrir; tuttavia il numero crescente di cittadini che andava ingrossando le file dei protestanti minuto dopo minuto, ci ha permesso di superare il blocco della polizia e arrivare alla piazza. Giunti lì, siamo stati accolti con gas lacrimogeni, cannoni ad acqua e la reazione violenta delle forze di sicurezza, che sicuramente avete potuto vedere in TV, ma non abbiamo demorso  finché Mubarak non si è dimesso. Con la mia famiglia uscivamo ogni giorno per le strade partecipando ai cortei, ho persino perso molto peso per quanto abbiamo camminato; mio ​​fratello è stato arrestato il 25 e mio padre il 28. Mio fratello è stato abbandonato in pieno deserto, fortunatamente ce l’ha fatta a ritornare a casa da solo.

D: Perché sapevano che erano membri della FM o solo perché  partecipavano ai cortei?

D: Sapevano che mio padre è un leader dei FM, per questo il 28 lo hanno arrestato insieme a molti altri leader della Fratellanza. Infatti qualsiasi leader dei Fratelli che era visto in strada veniva messo in prigione. Tuttavia mio fratello è stato preso insieme ad altri giovani. Per fortuna mia e di mia madre abbiamo solo inalato un sacco di gas lacrimogeno ….

D: Qual è il ruolo della donna nei FM o nelle Sorelle Musulmane?

R: Le donne sono attivissime e hanno una buona rappresentanza dentro la Fratellanza, ne costituiscono il 50% che è una percentuale consistente se rapportata a molte altre organizzazioni. Prendono parte a tutti i programmi di sensibilizzazione sociale dei FM e alle attività politiche, come per esempio alle elezioni politiche. Sono veramente attive nelle campagne elettorali, nel monitoraggio delle elezioni, nel presiedere gli scrutini elettorali, nell’aumentare la consapevolezza delle persone a qualsiasi incidente di voto. Alcune sono state candidate al parlamento, come mia madre Manal Aboul Hassan che è stata nominata dall’organizzazione candidata per la circoscrizione dei quartieri cairoti di Heliopolis e di Nasser City. Lei è un esempio di come la donna partecipa alle attività politiche nella Fratellanza, e anch’io faccio del mio meglio, in particolar modo nel settore dei media. Attualmente sto lavorando in alcuni progetti multimediali, come il nuovo sito web in inglese dei della Fratellanza. Ognuna contribuisce secondo la sua specializzazione o campo d’interesse, come me perché ho studiato media e giornalismo, ma anche mio padre che è un editore, svolge compiti inerenti ai lavori editoriali nell’organizzazione, oltre ad parte essere membro del bureau politico … Sì, possiamo dire che le donne fanno quasi le stesse attività degli uomini.

One thought on “Interview with Muslim Sisters Sondos Shalabi

  1. Pingback: Muslim Brotherhood – Fratelli Musulmani « AltroMe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...